CalangianusCalangianus (Caranghjani) e un paese di circa 4800 abitanti, situato nell'alta Gallura, nel nord est della Sardegna ai piedi del monte Limbara. Il paese si trova ad un'altezza di 518 metri sopra il livello del mare, all'interno di un avvallamento protetto su tre lati da monti (Monte Lu Casteddu, Gaspareddu, Casiddu e Lu Colbu.), distante 30 Km da Olbia e 45 km dalla Costa Smeralda. Facendo parte del Parco Naturale Regionale il suo territorio occupa una superficie di oltre 13000 ettari.Calangianus è un comune della provincia di Olbia-Tempio nella regione Sardegna.Le coordinate geografiche sono 40°55'21"N - 9°11'35''E.La sua morfologia è prevalentemente collinare con formazioni Bosco di querce da sugherogranitiche e ricco di fiumiciattoli.La sua vegetazione tipicamente mediterranea, e dominata dalla presenza di querce da sughero, lecci, cisto e dal corbezzolo. In autunno invece i boschi si arricchiscono di molte specie di funghi.



Il centro storico di Calangianus e caratterizzato dalla presenza di molte viuzze strette e irregolari. Le case costruite in granito tutte su più piani. Diverse sono le piazze del paese, la più importante e Piazza del Popolo, con a centro la statua in ricordo dei caduti di tutte le guerre, attorniata da strade pavimentate con lastre di granito, essa si trova nel centro del paese. Poco Via del centro storicopiù giù, le scuole elementari e il Municipio. Alla fine del Viale si trova un'altra piazza, Piazza del Bastione da dove si può ammirare una vista incantevole.La piazza della Madonnina coperta da grandi alberi luogo preferito da anziani e da mamme e bambini. Recentemente nella chiesa del Rosario e stato aperto il museo diocesano di Santa Giusta.







Scuole elementari Piazza del Popolo
   Il gonfalone   Conca fraicataIl museo diocesano
 

 Luoghi da visitare

Il centro storico con le sue viuzze strette ed irregolari.
Tutte chiese, sopratutto la chiesa di Santa Giusta con le opere dallo scultore Lorenzo Caprino e delEx ferrovia pittore Antonio Dovera.

Il museo diocesano di Santa Giusta. La mostre del sughero e degli antichi mestieri.

I siti preistorici nuraghe Agnu, Monti di Deu e Laicheddhu, le grotte di Monti Biancu e Li Conchi, la Tomba dei Giganti in località Pascareddha, la fonte nuragica Funtana di li paladini ai piedi di Monte di Deu. La conca fraicata. Tutte le nostre fabbriche e botteghe artigianali.

Per gli amanti della nature l' Ex ferrovia un itinerario naturalistico(recupero dell'asse della ex ferrovia Calangianus Monti) di più di 25 km da percorrere a piedi o in bicicletta. il percorso si snoda attraversa Sagra del bovinoboschi di sughereti e macchia mediterranea, e panorami mozza fiato. Si arriva fin ai piedi del Limbara, che si costeggia per tanti chilometri. Lungo l'itinerario troverete fontanelle di acqua cristallina.

Le nostre feste e sagre. Il 14 maggio festa di Santa Giusta, terza domenica di settembre tre giorni di festa per i santi Francesco, Lorenzo e Isidoro. Primi di luglio sagra della paranza, fine luglio sagra del bovino.

  Processione con cavalieriSagra del bovino
     
 E mail: giov.piga@tiscali.it